Tachi, Grand Soleil 39 dei Cantieri del Pardo, 1986

La mia compagna e io possediamo una barca a vela, il cui nome è Tachi.

Tachi è un'imbarcazione modello Grand Soleil 39, costruita nel 1986 dal Cantiere del Pardo; numero di serie 89; numero velico ITA-11157.

Abbiamo scelto questa barca con il cuore e con il cervello, in dosi più o meno equivalenti: tanto è bella da vedersi e da abitare, altrettanto eccelle nelle qualità marine in generale e veliche in particolare.

Il suo progettista, Alain Jezequel, purtroppo scomparso nel 2012, quando gli chiedevano quale fosse, secondo lui, la barca ideale per la crociera, rispondeva semplicemente «Il 39».

La barca fu però disegnata e costruita non soltanto per la grande navigazione d'altura, incluso il giro del mondo, ma anche per correre e per primeggiare sui campi di regata. Oggi non è più competitiva, specialmente nelle regate brevi, poiché le barche moderne della medesima classe adottano linee progettuali che le rendono più veloci; non di meno può ancora essere fonte di grande divertimento e di qualche soddisfazione nelle competizioni lunghe, specialmente in condizioni meteorologiche impegnative.

A quasi trent'anni dal lancio, il cantiere ha varato il nuovo modello di 39 piedi. Di nuovo una gran bella barca. Una barca moderna, ovviamente.

Noi concordando appieno con chi partorì il vecchio 39: questa per noi è la barca da crociera.

Per noi è la nostra Tachina.

L'abbiamo iscritta nel registro del naviglio della Lega Navale Italiana e con lei effettuiamo, oltre a brevi e medie gite tutto l'anno e a lunghe crociere estive, anche corsi di navigazione notturna, corsi di pesca da diporto, corsi sulla sicurezza in mare, corsi di navigazione di emergenza, noleggio con armatore e comandante (ossia noi due) a bordo e così via.

A Tachi è dedicata una pagina facebook, con notizie aggiornate, eventi in programma, commenti degli amici e tutto ciò che il sistema offre.

Vi aspettiamo a bordo.